Navigation

Egitto: giovani 25/1 respingono dichiarazione costituzionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2011 - 13:29
(Keystone-ATS)

I giovani della Rivoluzione del 25 gennaio in Egitto respingono la Dichiarazione costituzionale pubblicata ieri dal Consiglio supremo delle Forze armate ed il Dialogo nazionale avviato ieri dal governo. Lo hanno affermato rappresentanti della Coalizione dei giovani in una conferenza stampa tenuta stamane presso la sede del sindacato dei giornalisti.

Tra i motivi principali del rifiuto della Dichiarazione costituzionale, con la quale ieri sono state annunciate le elezioni parlamentari da tenere in settembre e quelle presidenziali "1-2 mesi dopo", è la considerazione che nel documento non vengono ridotte, ma aumentate le prerogative del presidente della Repubblica.

A proposito del Dialogo nazionale, i giovani hanno affermato che l'iniziativa non fa che continuare una linea politica nel Partito nazionale democratico, al potere nel regime di Mubarak.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.