Navigation

Egitto: incarico ufficiale nuovo governo a Ganzuri

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2011 - 13:21
(Keystone-ATS)

Il Consiglio militare egiziano ha affidato l'incarico di formare il nuovo governo a Kemal El Ganzuri con "prerogative totali". Lo riferisce la televisione di stato egiziana.

Intanto per la prima volta da anni, il grande Imam di Al Azhar - la maggiore istituzione teologica del mondo sunnita, paragonabile per l'Islam al Papa per la Chiesa Cattolica - ha preso posizione contro il potere costituito ed a favore dei manifestanti di piazza Tahrir che chiedono ai generali del Consiglio Supremo delle Forze Armate di lasciare il potere assunto dopo le dimissioni di Mubarak, l'11 febbraio.

Stamane il grande Imam Ahmed al Tayeb, che viene nominato dal presidente della Repubblica, ha inviato in piazza Tahrir un rappresentante che ha detto ai manifestanti: "Il grande Imam vi appoggia e prega per la vostra vittoria".

Mercoledì scorso gli scontri in via Mohamed Mahmoud, su un lato di piazza Tahrir, tra polizia e giovani che si dirigevano verso il ministero dell'interno con intenzioni bellicose, si erano molto affievoliti (nelle ore successive si erano conclusi) dopo l'intervento di alcuni sheikh - personalità influenti e stimate, non necessariamente legate agli ambienti religiosi - che aveva condotto una mediazione. Al Tayeb aveva rivolto tramite la tv un appello a polizia e forze armate perchè non sparassero contro i dimostranti e facessero di tutto per prevenire ulteriori scontri.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?