Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia egiziana ha sparato lacrimogeni oggi pomeriggio davanti al palazzo presidenziale al Cairo, disperdendo manifestanti che tentavano di irrompere nell'edificio. Disordini si sono verificati in altre località del paese in occasione della commemorazione del secondo anno dalla caduta di Mubarak. Secondo i servizi di soccorso, sono oltre cento i feriti dall'inizio degli scontri in tutto il paese.

Sempre nella capitale, dimostranti anti governativi hanno invaso una sede dei Fratelli musulmani dove viene realizzato il sito web del partito della Confraternita.

Manifestanti hanno tentato di assaltare la sede del governatorato a Ismailiya. La polizia ha risposto con lacrimogeni. In precedenza, era stato appiccato il fuoco alla locale sede dei Fratelli musulmani.

A Suez, facinorosi hanno tentato di invadere i locali del governatorato locale. Manifestanti hanno bloccato i binari in numerose zone dell'Egitto, a nord del Cairo e a Beni Suef nell'alto Egitto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS