È di almeno 60 jihadisti uccisi il bilancio di una vasta operazione antiterrorismo condotta oggi nel nord del Sinai, a sud di Rafah e Sheikh Zuweid, dai militari egiziani.

Lo riferisce il portavoce delle forze armate Mohammed Samir precisando che nei raid sono rimasti feriti anche una quarantina di terroristi, sequestrati 27 camion 4x4 e distrutti 32 depositi di armi.

L'operazione è stata lanciata 15 giorni dopo l'omicidio di 15 poliziotti, uccisi nella stessa regione dai jihadisti dopo un attacco ad un checkpoint. Un attentato rivendicato dai gruppi legati all'Isis nel Sinai.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.