Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Fortemente preoccupati" per la situazione in Egitto, "per gli scontri e i morti", "seguiamo la vicenda da vicino e chiediamo a tutte le parti di rispettare la legge e i diritti e di creare un governo democratico e inclusivo il prima possibile". Lo ha detto il segretario generale della Nato Ander Fogh Rasmussen a proposito dell'Egitto

"L'Egitto è un partner importante della Nato attraverso il dialogo Mediterraneo, e un attore cruciale del Medio Oriente", ha spiegato Rasmussen. Per questo l'Alleanza atlantica chiede "di evitare la violenza, rispettare i diritti delle minoranze e di lavorare per dare vita ad un governo democratico, civile ed inclusivo il prima possibile". Tutte le parti, ha aggiunto, "devono impegnarsi per rafforzare la democrazia".

Rasmussen ha anche spiegato che "non credo che la cosa più importante ora sia etichettare quello che è successo in Egitto, con discussioni teoriche se sia o meno colpo di stato, ora bisogna rafforzare la democrazia al più presto".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS