Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mohamed Badie

KEYSTONE/EPA/ALMASRY ALYOUM

(sda-ats)

Nuova condanna all'ergastolo per la Guida suprema dei Fratelli musulmani, Mohamed Badie.

Stavolta gli è stata inflitta dalla corte d'assise di Ismailia (nord-est dell'Egitto) assieme ad altri 35 militanti della Fratellanza per punire sanguinosi incidenti avvenuti nel 2013.

Lo riferiscono fonti giudiziarie ricordando che Badie, sotto accusa in 46 procedimenti, è già stato condannato all'ergastolo in altri quattro processi e a morte in ulteriori due, ma ha fatto appello contro questi verdetti di primo grado.

Il processo di Ismailia ha 104 imputati e viene celebrato per gli scontri tra manifestanti e forze dell'ordine avvenuti nella città sul canale di Suez il 5 luglio di tre anni fa, che causarono tre morti e decine di feriti.

Le violenze avvennero durante la reazione alla deposizione di Mohamed Morsi, il presidente espressione della Fratellanza estromessa dal potere dai militari due giorni prima sull'onda di manifestazioni di massa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS