Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Egitto: ong umanitaria, centinaia persone ancora introvabili

Centinaia di persone, probabilmente arrestate durante le manifestazioni che hanno portato alle dimissioni del presidente Hosni Mubarak, sono ancora introvabili e considerate "disperse". Lo ha reso noto stasera il direttore della Rete araba di informazione dei diritti umani, Gamal Eid.

"Centinaia di persone sono detenute - ha detto - ma le informazioni sul loro numero esatto non sono complete (...) L'esercito le aveva arrestate". Eid ha esortato i militari a stilare immediatamente una lista dei detenuti e a rispettare i loro diritti.

Il quotidiano indipendente "al-Masry al-Youm" ha pubblicato una lista di nomi di uomini e donne tra i 15 e i 48 anni che sarebbero spariti tra il 25 gennaio (primo giorno delle manifestazioni) e il 9 febbraio, due giorni prima delle dimissioni di Mubarak.

Le autorità egiziane non hanno finora fornito alcuna cifra sul numero delle persone arrestate durante i disordini durante i quali, secondo l'Onu e Human Rights Watch, sono state uccise 300 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.