Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Russia ed Egitto cominciano domani la fase principale delle loro prime manovre navali congiunte recenti, in un ulteriore segno di ravvicinamento dei due paesi. Lo segnala il sito del quotidiano al Ahram.

Le esercitazione, della durata di una settimana e denominate "Ponte di pace 2015", sono iniziate tecnicamente sabato e termineranno domenica prossima svolgendosi nel Mediterraneo.

Il Cairo sta rafforzando i propri legami con Mosca in seguito al deterioramento di quelli con gli Usa innescato dalla deposizione del presidente Mohamed Morsi nel 2013 da parte delle Forze armate guidate all'epoca dall'attuale capo di Stato, Abdel Fattah El Sisi. Negli anni Cinquanta e Sessanta, l'Egitto aveva già avuto forti legami con l'allora Unione Sovietica, principale fornitore di armi del Cairo nella stagione di Nasser e fino all'inizio dell'era Sadat. Il cambio di alleanza fu sancito col trattato di pace israelo-egiziano mediato nel 1978-79 da Washington che poi, dall'87, ha assicurato all'Egitto aiuti militari per 1,3 miliardi di dollari l'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS