Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Non ci faremo intimidire da coloro che uccidono innocenti". All'indomani di nuove manifestazioni in Egitto, il presidente ad interim Adly Mansour ha parlato per la prima volta ieri sera alla nazione, promettendo di garantire la "sicurezza e la stabilità del Paese", nonostante ci siano "molti che ci vogliono vedere nel caos".

"Sono totalmente impegnato insieme al governo ad assicurare sicurezza e stabilità al paese", ha detto il presidente egiziano ad interim in un discorso trasmesso dalla tivù di stato.

"Non ci faremo intimidire da coloro che uccidono innocenti", ha aggiunto precisando che "molti vorrebbero vederci nel caos, in un circolo vizioso di sangue e violenza e usano falsi slogan per spingere il paese verso l'ignoto".

"Andremo avanti e nessuno ci potrà fermare", ha aggiunto Mansour spiegando che la "rivoluzione" del 30 giugno non è stata solo per migliorare lo standard di vita del paese, ma per "ristabilire la statura e il prestigio dell'Egitto".

L'ex giudice, che ha giurato lo scorso 4 luglio all'indomani della destituzione del presidente Mohamed Morsi ha poi parlato della road map che porterà alle nuove elezioni dicendo che "rispecchia la libera volontà del popolo".

"In conformità col volere popolare abbiamo formato un governo tecnico, capace e competente", ha aggiunto Mansour, sottolineando di operare in una cornice di "giustizia e riconciliazione" senza esclusioni o marginalizzazioni.

Il discorso del presidente è arrivato in un momento critico per il paese. Per oggi sono attese proteste. La Fratellanza ha chiamato i suoi sostenitori in piazza, così come ha fatto il movimento dei ribelli di Tamarod. Le forze armate hanno fatto sapere che affronteranno "con fermezza" chi farà riscorso alla violenza o metterà a rischio le installazioni militari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS