Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Almeno tre studenti di 16, 17 e 19 anni sono rimasti uccisi negli scontri tra manifestanti pro-Morsi e forze dell'ordine al Cairo e a Fayoum nel sud del Paese. Secondo fonti mediche sono stati colpiti da proiettili.

Intanto le fonti della sicurezza hanno riferito che le forze dell'ordine hanno disinnescato due bombe artigianali al Cairo in concomitanza con le manifestazioni organizzate dai sostenitori dei Fratelli musulmani. Gli artificieri sono riusciti a far esplodere gli ordigni senza causare danni a cose o a persone.

Le bombe erano piazzate vicino alla moschea di el Aallam a Nasr City, a nord della capitale, e sulla strada periferica nel quartiere di Talbya, a sud.

SDA-ATS