Navigation

Egitto: stampa, impedito a El Baradei votare referendum

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 marzo 2011 - 16:27
(Keystone-ATS)

Il leader dell'opposizione egiziana, Mohamed El Baradei, non ha potuto votare al referendum sulla riforma della costituzione che si tiene oggi in Egitto. Lo ha riferito il sito web del quotidiano 'Youm 7', secondo cui alcune persone, non meglio precisate, avrebbero lanciato sassi contro El Baradei nei pressi del seggio, costringendolo a ritornare sui suoi passi.

Il premio Nobel per la pace egiziano si è recato a votare per il referendum in corso, ad un seggio in un quartiere nel quale vi sono stati feroci scontri le settimane scorse.

Il seggio era pieno di fondamentalisti islamici e prima che El Baradei riuscisse a entrare, almeno 300 ragazzi inferociti gli hanno lanciato pietre e hanno gridato al suo indirizzo "Non ti vogliamo"; "Non ti vogliamo votare".

La gente che era in strada ha spiegato l'ostilità nei confronti dell'ex capo dell'Aiea sostenendo che "è paracadutato dall'alto, non conosce il paese" e non "bisogna votare per gente che abbia a che fare con gli Stati Uniti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?