Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La tv di Stato egiziana ha annunciato l'arresto a Giza di Mohamed el Beltagy, ricercato numero uno tra i leader dei pro-Morsi ancora a piede libero.

L'agenzia ufficiale Mena precisa che el Beltagy "è stato catturato a Tersa", un sobborgo di Giza, il governatorato che comprende le grandi Piramidi e abbraccia una parte considerevole del Cairo.

El Beltagy era apparso stamani in un video-messaggio - il secondo da quando è iniziata la sua fuga il 14 agosto - sul canale egiziano di al Jazeera, facendo appello alla mobilitazione generale per domani.

"Dovrebbe essere trasferito ora nel carcere di Tora", affermano fonti della sicurezza citate dalla Mena: si tratta della stessa prigione dove è detenuta la guida dei Fratelli musulmani, Mohamed Badie, e che ha ospitato fino alla scorsa settimana Hosni Mubarak.

Le parole di el Beltagy in occasione dei funerali della figlia di 17 anni, Asma, uccisa nel corso dell'operazione di sgombero a Rabaa, aveva fatto commuovere il premier turco Recep Tayyp Erdogan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS