Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il consigliere nazionale friburghese Jean-François Rime, candidato dall'UDC per l'elezione suppletiva del 22 settembre in Consiglio federale, è ottimista: ritiene di poter essere eletto grazie ai voti di parlamentari del PPD e del PS.
In una intervista pubblicata oggi dalla "Mittelland Zeitung", Rime rileva che "per la successione di (Micheline) Calmy-Rey fra un anno", dopo le elezioni federali 2011, sono già pronti due candidati romandi: il "senatore" friburghese Alain Berset e il consigliere di Stato vodese Pierre-Yves Maillard. E argomenta: "Credo che i sostenitori di Maillard mi eleggeranno per dare scacco matto a Berset".
Rime è convinto che Calmy-Rey e Eveline Widmer-Schlumpf rimarranno in carica ancora un anno soltanto. "Se dovessi essere eletto nel Consiglio federale - afferma - potrei certamente resistere con entrambe. Poi si spera che non ci siano più". Il deputato chiarisce di non poter "intrattenere rapporti interpersonali" con la consigliera federale grigionese. E le prospettive non sono migliori per quanto riguarda la ginevrina: "anche con Micheline Calmy-Rey non c'è intesa".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS