Navigation

Elezioni federali: oggi penultime poltrone per gli Stati

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 novembre 2011 - 10:24
(Keystone-ATS)

La composizione del nuovo Consiglio degli Stati sarà praticamente nota oggi. Per assegnare i sei seggi ancora vacanti si vota infatti per il secondo turno in cinque cantoni: Domenica prossima rimarrà solo da definire il seggio di Soletta. L'Unione Democratica di Centro (UDC) è in lizza in tutti i cantoni.

La consultazione è particolarmente seguita a Zurigo e San Gallo, dove per il posto nella camera dei cantoni sono in corsa anche due pesi massimi dell'Unione Democratica di Centro.

Christoph Blocher ha poche chance per i due seggi in gioco nella città sulla Limmat, dove si ripresentano gli uscenti Verena Diener dei Verdi Liberali e Felix Gutzwiller del PLR, che al primo turno avevano ottenuto un risultato nettamente migliore.

Per contro a San Gallo il consigliere nazionale e presidente dell'UDC Toni Brunner ha ottenuto il secondo miglior risultato nella tornata elettorale dello scorso 23 ottobre. Per il seggio agli Stati vacante è contrastato dal consigliere nazionale socialista Paul Rechsteiner, presidente dell'Unione Sindacale Svizzera. Il PPD, che vorrebbe conservare il mandato, presenta Michael Hüppi, subentrante dell'uscente Eugen David, che ha rinunciato dopo essere arrivato terzo un mese fa. L'altroseggio del cantone è già occupato dalla liberale radicale Karin Keller-Sutter.

L'UDC potrebbe forse creare la sorpresa nel canto Uri, dove Gusti Planzer, pur non essendo favorito rispetto all'uscente verde liberale Markus Stadler, è sostenuto dal PLR. Il democristiano Isidor Baumann è stato eletto al primo turno, in sostituzione di Hansheiri Inderkum.

In Argovia, è data per favorita l'uscente liberale radicale Christine Egerszegi rispetto al consigliere nazionale democentrista Ulrich Giezendanner, considerato un "blocheriano" puro e duro. L'altra poltrona cantonale al Consiglio degli Stati è già occupata da una donna: la consigliera nazionale socialista Pascale Bruderer.

Nel canton Svitto il secondo turno per la camera dei cantoni presenta una lotta più serrata fra PLR, PPD e UDC. L'uscente democristiano Bruno Frick, dopo 20 anni passati sui banchi del Consiglio degli Stati, è contrastato da Vincenzo Pedrazzini del PLR e dall'ex-consigliere nazionale Peter Föhn dell'UDC. Il democentrista uscente Alex Kuprecht era stato eletto al primo turno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?