Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Elon Musk

KEYSTONE/AP/MARCIO JOSE SANCHEZ

(sda-ats)

Elon Musk punta in alto. Il miliardario visionario dietro all'auto elettrica Tesla e alla società aerospaziale SpaceX si impegna a portare nello spazio, intorno alla Luna, due privati cittadini, i primi turisti spaziali.

Un obiettivo a portata di mano, almeno dal punto di vista temporale: il primo viaggio turistico fuori dall'orbita della Terra, e il primo intorno alla Luna dal 1972, è in calendario per il secondo trimestre del 2018.

I due turisti, di cui non sono stati diffusi i nomi, pagheranno di tasca loro e hanno già lasciato un "deposito significativo", afferma Musk, senza entrare nei dettagli dei costi. I prezzi, si limita a dire, sono paragonabili allo spedire astronauti all'International Space Station, operazione che attualmente costa 70 milioni di dollari.

I due turisti, oltre a essere ricchi, dovranno anche essere coraggiosi. I rischi del viaggiare nello spazio sono elevati: 18 cosmonauti e astronauti sono finora morti nello spazio, con un tasso di mortalità dell'1,4% per persona per volo. "Stiamo facendo il possibile per minimizzare il rischio, ma di certo non può essere zero", spiega Musk.

Se la missione avrà successo, i due passeggeri viaggeranno nel sistema solare più velocemente di chiunque altro, percorrendo in un settimana fino a 600.000 chilometri. Il lancio avverra' dallo storico Pad 39A del Kennedy Space Center, vicino a Cape Canaveral, lo stesso usato dalle missioni lunari dell'Apollo

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS