Navigation

Emi, perdite enormi, 1,56 miliardi di sterline

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 febbraio 2010 - 17:41
(Keystone-ATS)

LONDRA - La casa discografica Emi ha dichiarato perdite per 1,56 miliardi di sterline nette lo scorso anno finanziario, affermando di aver bisogno di iniezioni di liquidità per restare a galla.
Emi, che ha nel suo catalogo artisti come Coldplay e Robbie Williams, è stata particolarmente colpita dal download illegale di brani e dalle vendite sempre più scarse di cd, in favore dei brani singoli da acquistare su internet. L'azienda è oltretutto al centro di una disputa legale tra il fondo che ne detiene la proprietà, Terra Firma, e la banca americana Citigroup.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.