Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Nel 2009 le emissioni di CO2 sono calate dell'1% rispetto all'anno precedente. La riduzione è dovuta al minor consumo di combustibili e carburanti, indica oggi l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), secondo cui il basso prezzo del petrolio non ha permesso di fare meglio.
Si tratta della della prima volta dal 2002 che le emissioni nel settore dei carburanti sono scese. Ciononostante, sull'arco di vent'anni, esse sono aumentate del 12,8%, contro un calo del 12,1% di quelle dovute ai combustibili. Considerando l'acquisto all'estero di quote di emissione di CO2, siamo ai livelli del 1990, spiega l'UFAM.
Fra il 2008 e il 2009 le emissioni complessive di gas serra sono dal canto loro calate del 2,2% circa, assestandosi ad un livello del 1,5% inferiore a quello del 1990. Prendendo in considerazione l'acquisto all'estero di quote di emissione, il valore è del 6,5% circa inferiore a quello del 1990 e corrisponde alle previsioni pubblicate dall'UFAM lo scorso autunno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS