Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Emmi ha superato lo shock del franco forte nel 2015. Malgrado un calo delle vendite, il numero uno dei produttori lattieri in Svizzera è riuscito a migliorare l'utile netto del 9,9% su base annua a 120,2 milioni di franchi.

Il giro d'affari è sceso del 5,6% a 3,21 miliardi di franchi, ha indicato oggi il gruppo lucernese tramite un comunicato. L'EBIT ha superato del 10,7% le cifre dell'anno precedente, arrivando a 188,9 milioni di franchi. Emmi si rallegra di constatare l'efficacia delle misure adottate.

Il ramo svizzero dell'azienda ha visto una contrazione delle vendite del 5% a 1,79 miliardi di franchi. La quota di questo segmento nel giro d'affari globale si attesta al 56%.

Per l'anno in corso, Emmi si attende una congiuntura ancora difficile, soprattutto in Svizzera, e mira ad un giro d'affari stabile.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS