Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mister Prezzi Stefan Meierhans si preoccupa per le conseguenze delle attuali scelte adottate nell'ambito della Strategia energetica 2050. Teme che i costi supplementari vadano a finire a carico degli inquilini.

Le misure energetiche esaminate attualmente dal parlamento hanno effetti decisivi sui futuri prezzi dell'energia. "Si assiste a sviluppi inquietanti", afferma Meierhans in un'intervista pubblicata dai domenicali "Zentralschweiz am Sonntag" e "Ostschweiz am Sonntag".

Il più grande pericolo sta nel fatto che la svolta energetica rischia di costare più cara del necessario. In particolare Mister Prezzi teme che i costi rischino di essere posti a carico di chi può difendersi di meno, vale a dire gli inquilini. "Rendetevi conto che non avete lobby quindi cominciate a organizzarvi", ha affermato rivolgendosi ai consumatori.

Al posto di sovvenzioni e altri regali, Meierhans difende una tassa sull'elettricità prodotta da atomo, gas, carbone e altre fonti fossili. Inoltre chiede da anni ai cantoni e comuni di rinunciare alle tasse di concessione per ridurre i prezzi dell'elettricità e far profittare i clienti.

SDA-ATS