Navigation

EPFL e Max Planck Gesellschaft aprono laboratorio comune

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 luglio 2012 - 15:00
(Keystone-ATS)

Il Politecnico federale di Losanna (EPFL) e la Max Planck Gesellschaft (MPG) aprono un laboratorio comune nel capoluogo vodese dedicato alle nanoscienze. Con un budget che a medio termine ammonterà a 1,6 milioni di euro (1,92 milioni di franchi), suddiviso equamente tra le due istituzioni, il nuovo nato vuol'essere un segnale in favore della piazza scientifica europea di fronte alla concorrenza di Stati Uniti e Asia.

I presidenti di EPFL e MPG, Patrick Aebischer e Peter Grüss, hanno firmato oggi l'accordo di partenariato. Il laboratorio aprirà ufficialmente i battenti il prossimo primo gennaio, ma la collaborazione è già iniziata. A medio termine vi dovrebbero lavorare una ventina di dottorandi.

"È un gesto importante, con la messa in comune di forze in Europa di fronte alla concorrenza di Asia e Stati Uniti" in un ambito capitale, ha commentato Aebischer. Le nanoscienze si occupano della materia su scala atomica e molecolare. Oggi la politica scientifica è "globale", gli ha fatto eco Grüss, durante una conferenza stampa a Losanna.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?