Ghislaine Maxwell, la donna accusata di essere la complice del miliardario Jeffrey Epstein, suicidatosi lo scorso week-end in carcere, nel gestire un traffico di minorenni e di sfruttamento della prostituzione minorile, è stata scoperta a Los Angeles.

A scovarla il New York Post, che ha pubblicato alcune fotografie della 57enne britannica seduta da sola all'esterno di un fast food mentre mangia hamburger e patatine e legge un libro.

Gli scatti la ritraggono dimessa, con un felpa azzurra e senza trucco. In una indossa gli occhiali. "Bene - avrebbe commentato Ghislaine - immagino che questa è l'ultima volta che mangerò qui".

Sparita da mesi da Manhattan, si pensava fosse tornata a Londra, mentre il Daily Mail due giorni fa sosteneva che Ghislaine fosse nascosta in Massachusetts nella casa del suo nuovo fidanzato, un manager dell'hi-tech che però aveva smentito la notizia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.