Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - S'intensifica l'aiuto svizzero per le vittime del terremoto di Haiti: mentre i primi soccorritori - arrivati ieri sul posto - hanno cominciato il loro lavoro, un secondo distaccamento, formato da medici elvetici, partirà nella giornata di oggi verso il Paese caraibico.
I soccorritori partiti ieri non hanno potuto atterrare nella capitale haitiana e sono stati costretti una volta ancora a raggiungere via terra Port-au-Prince dalla vicina Repubblica dominicana. Ciò ha provocato ritardi di diverse ore, ha indicato stamane il portavoce del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), Lars Knuchel.
Un primo cargo con 33 tonnellate di materiale di pronto soccorso partirà pure nella giornata di oggi. Un secondo trasporto è previsto per domani, ha aggiunto Knuchel. Una delle maggiori difficoltà sarà quella di organizzare la distribuzione degli aiuti nella capitale caraibica.
Per il momento, la Svizzera non dispone ancora di nessuna informazione su eventuali vittimi elvetiche. Il DFAE ha previsto di aggiornare la situazione nel pomeriggio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS