Navigation

Erdogan, crisi lira passeggera, ne usciremo più forti

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan sostiene di non essere preoccupato per la crisi della lira KEYSTONE/AP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 agosto 2020 - 16:20
(Keystone-ATS)

Il pesante calo della lira turca è "passeggero. Le cose miglioreranno". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, dopo che la valuta di Ankara ha toccato oggi nuovi minimi storici contro euro e dollaro Usa, perdendo in poche ore oltre il 3% del suo valore.

"Fluttuazioni simili avvengono sempre. Oggi siamo più forti di ieri e domani saremo ancora più forti", ha sostenuto il leader turco.

Dopo essere stata scambiata anche a 7,31 contro il dollaro e a 8,67 contro l'euro, la divisa di Ankara ha recuperato parte del terreno perduto. Al momento, per comprare un dollaro ci vogliono 7,23 lire e per acquistare un euro 8,53 lire.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.