La Società svizzera degli Ufficiali (SSU) chiede un reale e serio programma di promozione per aumentare la quota femminile nell'Esercito, stagnante ormai da anni allo 0,7%.

Questo punto è stato sottolineato in occasione della prima apparizione all'Assemblea dei delegati della SSU della consigliera federale Viola Amherd, si legge in un comunicato odierno.

Una delle misure per incentivare le presenze femminili è una mozione della consigliera nazionale Yvette Estermann (UDC/LU), che vuole radicare nella legge un maggiore obbligo d'informazione alle donne.

La ministra della difesa Viola Amherd ha poi sottolineato l'importanza dell'acquisizione dei nuovi aerei da combattimento e della difesa aerea basata a terra (BODLUV). Si tratta di progetti dai quali dipende la credibilità dell'Esercito svizzero.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.