Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Confederazione ha deciso di sospendere temporaneamente il progetto Difesa terra-aria fino a quando sarà disponibile una panoramica della difesa aerea nel suo insieme, compreso l'eventuale acquisto di un nuovo velivolo da combattimento.

Lo indica oggi il Dipartimento federale della difesa (DDPS). Alla fine di febbraio il DDPS ha comunicato che un gruppo di esperti elaborerà un rapporto di base per la valutazione e l'acquisto di un nuovo aereo da combattimento. Una difesa aerea efficace comprende però anche altri elementi, in particolare la difesa terra-aria.

Per proseguire con un programma in questo senso, è stato deciso di attendere fino alla presentazione di una panoramica completa dell'intera difesa aerea. La scelta è stata fatta proprio perché la difesa terra-aria è complementare agli aerei da combattimento.

Attualmente la contraerea elvetica è formata dai sistemi missilistici leggeri "Stinger", dal sistema missilistico mobile "Rapier" e da quello dei cannoni di portata media "DCA m" da 35 mm. Alla fine della valutazione preliminare era stata selezionata una rosa ristretta di ditte in grado di fornire un sistema a medio raggio, della quale fanno parte l'azienda germanica Diehl BGT Defence GmbH & CO, la britannica MBDA UK Ltd e l'israeliana Rafael Advance Defense Systems Ltd.

La difesa terra-aria - si legge nella nota - ha lo scopo di proteggere in tutte le situazioni, di giorno e di notte, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, opere e settori civili e militari da minacce provenienti dal cielo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS