Navigation

Esperti contro filtri sigarette, inutili e inquinano

Basta mozziconi, affermano gli esperti. KEYSTONE/MAGALI GIRARDIN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 ottobre 2019 - 14:20
(Keystone-ATS)

Vietare la vendita di sigarette con il filtro oltre che per proteggere la salute anche per ridurre l'inquinamento globale da plastica, causato dai trilioni di mozziconi che vengono gettati via ogni anno.

Questa la via indicata da alcuni esperti, Thomas Novotny della San Diego State University e i suoi colleghi della London School of Hygiene & Tropical Medicine, sulla rivista Bmj.

Gli esperti spiegano che la maggior parte dei mozziconi di sigaretta è un filtro di plastica non biodegradabile in acetato di cellulosa. I filtri sono apparsi per la prima volta negli anni '50, quando l'industria del tabacco li ha rappresentati come un modo per rendere più sicure le sigarette assorbendo parte del catrame implicato nei casi di cancro ai polmoni. "Ma ora sappiamo che questo argomento sulla sicurezza era un mito - scrivono gli autori dell'articolo - uno dei tanti creati dall'industria del tabacco per vendere sigarette".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.