Tutte le notizie in breve

La luce blu migliora la prestazione sportiva.

KEYSTONE/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Esporsi per un'ora alla luce di una lampada blu prima di una competizione migliora le prestazioni sportive verso la fine della serata. Alcuni ricercatori dell'Università di Basilea l'hanno dimostrato in uno studio compiuto su 74 atleti.

Per l'esperienza, una parte di questi sportivi sono stati esposti a una luce blu monocromatica, mentre gli altri a una luce chiara o normale. Poco tempo dopo agli atleti è stato chiesto di realizzare un test di performance di dodici minuti su una cyclette, indica oggi l'Università di Basilea.

La luce blu migliora chiaramente la capacità degli atleti di elevare le proprie prestazioni verso la fine della prova, precisano i ricercatori del dipartimento dello sport, il movimento e la salute dell'Università in un articolo pubblicato nella rivista specializzata Frontiers in Physiology.

L'aumento delle prestazioni dipende dalla quantità di luce blu assorbita. È già infatti noto che quest'ultima riduce la produzione di melatonina, l'ormone del sonno. Con l'esposizione a una tale luce, la melatonina si trova sotto pressione e questo influenza il ritmo di sonno-veglia degli atleti.

Tuttavia, la luce blu non ha alcuna influenza sul livello massimo della prestazione. Lo studio mostra inoltre che la luce chiara e gli altri tipi di luce utilizzati per l'esperimento non hanno quasi nessun effetto. Questi risultati permettono di scoprire che si possono trarre vantaggi con l'esposizione a una luce blu prima delle competizioni programmate in serata. Una buona notizia soprattutto per gli atleti il cui ritmo di sonno-veglia non permetteva di compiere le loro migliori prestazioni in questi momenti della giornata.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve