Navigation

Esportazioni svizzere cresciute in novembre

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2010 - 09:29
(Keystone-ATS)

BERNA - Trainate dal settore orologiero, le esportazioni elvetiche sono cresciute in termini nominali dell'8,2% in novembre rispetto allo stesso mese del 2009, a 17,5 miliardi di franchi.
Le esportazioni dell'industria orologiera hanno addirittura registrato una crescita del 30%, indica l'Amministrazione federale delle dogane in una nota odierna. La bilancia commerciale di novembre mostra una eccedenza di 1,9 miliardi, inferiore del 5% a quella del 2009.
La crescita reale delle esportazioni è stata del 7,4%. Tenendo conto del giorno lavorativo in più rispetto a novembre 2009, la progressione nominale è stata del 4,2%, quella reale del 3,5%, precisa il comunicato. Rispetto ai primi dieci mesi dell'anno, "la crescita ha così segnato il passo".
Le importazioni sono aumentate del 10,1% a 15,6 miliardi (reale: +11,3%). Tenuto conto dei giorni lavorativi, la crescita è stata del 6,0% (reale +7,1%), sulla linea dei mesi precedenti.
Le esportazioni di orologi hanno segnato un balzo di quasi il 30% in novembre, rispetto al mese corrispondente all'anno passato, raggiungendo 1,78 miliardi di franchi, ha fatto sapere la Federazione orologiera (FH), precisando che il totale dell'export nei primi undici mesi si è attestato a 14,6 miliardi di franchi.
Da gennaio le consegne del settore al di fuori dei confini nazionali hanno registrato un tasso di espansione del 21,8%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?