Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Israele protesta contro i finanziamenti della Confederazione a un'esposizione organizzata a Zurigo dall'organizzazione non governativa "Breaking the Silence", molto critica nei confronti dell'operato delle forze armate dello stato ebraico nei territori occupati.

Un portavoce della sede diplomatica israeliana in Svizzera ha confermato all'ats che l'ambasciatore Yigal Caspi ha trasmesso verbalmente le sue rimostranze al Dipartimento federale degli affari esteri, dopo che la notizia era già stata rivelata da vari media, tra cui il quotidiano zurighese Tages-Anzeiger e il settimanale ebraico Tachles.

Caspi ha spiegato al Tages-Anzeiger che non è compito delle autorità elvetiche sostenere un'organizzazione che con la sua mostra mette in cattiva luce lo stato di Israele all'estero.

Il Dipartimento degli esteri si è limitato a prendere nota della protesta, senza rilasciare commenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS