Navigation

Espulsione criminali stranieri: attenzione alla domanda sussidiaria

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 novembre 2010 - 17:16
(Keystone-ATS)

BERNA - Nella votazione federale del 28 novembre prossimo sull'iniziativa popolare dell'UDC "per l'espulsione degli stranieri che commettono reati" e sul controprogetto parlamentare sullo stesso tema, la domanda sussidiaria destinata a esprimere la preferenza nel caso in cui entrambi i temi fossero accolti, potrebbe essere decisiva. Ma attenzione: anche per la domanda sussidiaria vale la doppia maggioranza di popolo e cantoni.
La domanda sussidiaria è stata introdotta a livello federale 23 anni fa. Essa serve soltanto a scegliere uno dei due temi nel caso in cui entrambi ottenessero la maggioranza di popolo e cantoni. Finora, è stata utilizzata solo due volte, senza essere determinante, dato che sia l'iniziativa che il controprogetto erano stati bocciati.
Stavolta, le cose potrebbero essere diverse, visto che l'iniziativa democentrista - secondo i sondaggi - potrebbe essere ampiamente accolta e che il controprogetto, sebbene in ritardo, potrebbe a sua volta farcela. È in questo scenario che la domanda sussidiaria assumerebbe un'importanza decisiva. Tuttavia, la maggioranza delle preferenze popolari non basta.
Anche per la questione sussidiaria vale, trattandosi di una modifica costituzionale, la regola della doppia maggioranza di popolo e cantoni. In tal caso, il conteggio potrebbe farsi complicato e andare per le lunghe. Infatti, se nella domanda supplementare la maggioranza popolare opta per un testo e quella dei cantoni per l'altro, prima di designare il "vincitore" si dovranno addizionare le percentuali.
Un esempio: nella domanda sussidiaria il popolo si pronuncia con una proporzione del 55% per l'iniziativa e del 45% per il controprogetto, mentre i cantoni si esprimono con il 40% per l'iniziativa e con il 60% per il controprogetto. In questo caso sarà quest'ultimo a imporsi con una somma del 105%, contro il 95% per l'iniziativa, anche se la stessa ha ottenuto più voti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo