Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'estate meteorologica 2015, terminata ieri, è stata particolarmente calda, molto soleggiata e soprattutto secca, ma quella del 2003 rimane la più torrida del secolo. L'autunno è iniziato con una notte tropicale.

Secondo quanto indica oggi MeteoNews, la temperatura record è stata rilevata il 7 di luglio: 39,7 gradi a Ginevra, che seppur alta è comunque ben staccata dai 41,5 raggiunti l'11 agosto del 2003 a Grono (GR).

Quest'anno le temperature di giugno, luglio e agosto sono state da 2 a 2,5 gradi superiori alla norma. Tra le maggiori città, è stata Lugano ad avere la media estiva più alta, 23,1 gradi (24,6 nel 2003), due oltre il solito. Seguono Sion (21,8), Ginevra (21,6), Basilea (21,0), Vaduz (20,7) e Lucerna (20,6).

Più in particolare, giugno, benché caldo, è risultato di solo 1-2 gradi oltre il normale. Luglio 2015, malgrado un "raffreddamento" a fine mese, è invece stato di ben 3-4 gradi superiore alla media pluriennale; agosto di 2 gradi.

Altrettanto eccezionale come l'ondata di caldo nel 2015 è stata la mancanza di precipitazioni e l'alto numero di ore di sole, fatta eccezione per alcune situazioni locali di piogge convettive. Per lo meno nell'altipiano questa estate è stata globalmente più secca del 2003, mentre in alcune località sul versante nord delle Alpi è stata più umida di dodici anni or sono.

Comunque la scorsa notte in molte località la temperatura non è scesa sotto i 20 gradi, dando inizio all'autunno meteorologico con una notte tropicale. Un picco di 21,9 gradi è stato registrato nella stazione di rilevamento di MeteoNews a Pully (VD). I 21 gradi sono stati superati anche sulle colline del Lägern (ZH/AG) e dell'Uetliberg di Zurigo (ZH) e a Villarzel (VD).

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS