Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'estate umida che ha colpito la Svizzera non nuoce solo al turismo, ma anche all'agricoltura, confrontata a una proliferazione di malattie legate ai funghi. In diversi luoghi i vigneti rischiano la perdita totale del raccolto. In particolare difficoltà si trovano gli agricoltori Bio.

Oltre alle vigne, le malattie riguardano anche frutteti di vario genere e campi coltivati. I vigneti sulle rive del lago di Bienne (BE), ma anche nei cantoni di Argovia e Turgovia, presentano i sintomi della Peronospora, con grappoli ingrigiti e foglie con macchie marroni.

Una tale situazione non si presentava da decenni, ha detto all'ats Andreas Häseli, consulente all'Istituto di ricerca dell'agricoltura biologica (FiBL) di Frick (AG). In alcune aree, il raccolto è già completamente perso, come annunciato dalla "Berner Zeitung" settimana scorsa. "Negli anni umidi, i funghi sono decisivi per il successo delle colture", ha spiegato Häseli.

Anche mele e patate sono attaccate da malattie legate ai funghi. Sulle prime appaiono ad esempio delle macchie, innocue per il consumatore, ma che possono portare il frutto a marcire velocemente. Nel caso delle patate, un'infezione dovuta al tempo caldo e umido può annientare un raccolto in qualche giorno, se non vengono prese contromisure.

Particolarmente problematica è la situazione per gli agricoltori Bio: il loro "arsenale" di prodotti per la protezione delle piante è infatti limitato, circa 30 rimedi contro le centinaia a disposizione degli altri coltivatori. E proprio per combattere i funghi non esistono prodotti soddisfacenti.

Una soluzione però esiste: specialmente nel caso delle mele si possono infatti piantare nuove specie resistenti a queste malattie, ha spiegato Lucius Tamm, esperto di piante presso il FiBL. Attualmente, già il 40% delle mele bio vendute fanno parte di queste specie.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS