Navigation

Euro: Schäuble, se fallisse Germania sarebbe paese più colpito

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2011 - 13:07
(Keystone-ATS)

La Germania sarebbe il paese più colpito da un eventuale fallimento dell'euro: lo ha detto il ministro delle finanze tedesco, Wolfgang Schäuble, al quotidiano Rheinische Post, ribadendo che da metà 2013 anche i creditori privati parteciperanno a eventuali salvataggi di paesi dell'eurozona in difficoltà.

Se l'euro fallisce, "la Germania avrebbe lo svantaggio maggiore", ha detto il ministro: "Noi avremmo un potere economico minore, una crescita minore, entrate fiscali minori e una disoccupazione più alta".

Quanto al coinvolgimento dei privati, Schäuble ha confermato: "in ogni caso, i creditori privati saranno coinvolti dal 2013 se un membro della zona euro non potrà più ripagare i propri debiti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?