Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LONDRA - Non accenna a diminuire l'ondata di maltempo che ha investito l'Europa, con neve e vento gelido che stanno causando disagi ai trasporti stradali e ferroviari nonché la cancellazione di numerosi voli.
- GRAN BRETAGNA: La Gran Bretagna è ancora stretta nella morsa del gelo e le previsioni non lasciano speranze di miglioramento in tempi brevi del peggior inverno degli ultimi 30 anni. La neve continua a cadere e un vento gelido ha fatto precipitare la temperatura sottozero quasi ovunque, con punte di meno 14 gradi. Il maltempo sta rendendo difficoltosi i collegamenti ferroviari e aerei.
L'Eurostar, il treno che collega l'Inghilterra con la Francia sotto la Manica, prosegue il servizio ma a rilento. Un portavoce ha detto che sono partiti circa due terzi dei convogli previsti. Molte strade sono state chiuse per il ghiaccio e il governo ha ordinato l'acquisto all'estero di scorte di sale, che non saranno però disponibili prima del 22 gennaio. British Airways ha cancellato oggi 50 voli dall'aeroporto londinese di Heathrow, mentre altri nove voli Easyjet sono rimasti a terra negli scali di Gatwick e Luton. Numerosi eventi sportivi, compresi incontri di calcio e di rugby, sono stati cancellati per il maltempo.
- IRLANDA - Chiuso l'aeroporto di Dublino per le abbondanti nevicate cadute nella notte tra ieri e oggi, nel peggior inverno dal lontano 1963.
- FRANCIA: La Francia è tornata a svegliarsi sotto la neve, con disagi per la circolazione stradale, aerea e ferroviaria, mentre nel sud-est del Paese diverse migliaia di abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica. I servizi di Meteo France hanno anche lanciato l'allarme contro il forte rischio di valanghe, dalle Alpi ai Pirenei. L'aeroporto di Tolosa è chiuso da questa mattina e quello di Lione è stato riaperto ma una trentina di voli sono stati cancellati.
- GERMANIA: Forti disagi in Germania, dove abbondanti nevicate e temperature di gran lunga sotto lo zero hanno provocato il caos sulle strade e negli aeroporti. Ieri sera, un aereo della Air Berlin con 151 persone a bordo è uscito fuori pista mentre si preparava al decollo presso lo scalo di Norimberga (sud-ovest). Lo scalo è rimasto chiuso per circa due ore mentre il velivolo veniva evacuato e trasportato in una zona sicura. Questa mattina, a causa di una tempesta di neve, sono stati cancellati 216 voli nell'aeroporto di Francoforte.
Le autorità, intanto, hanno consigliato alla popolazione di fare scorte di generi alimentari e medicinali per circa quattro giorni.
- BELGIO: Nevica abbondantemente su tutto il Belgio. Il maltempo ha già provocato la cancellazione di una trentina di voli all'aeroporto di Bruxelles e molte strade sono rimaste bloccate.
- SPAGNA: Gelo e vento anche in Spagna, dove 38 province sono state poste in allerta oggi in previsione di un ulteriore irrigidimento climatico entro domani. Soprattutto nel nord del paese le forti nevicate hanno provocato disagi ai collegamenti stradali, aerei e ferroviari. In Catalogna sono state chiuse 17 strade, in particolare nella provincia di Tarragona. Molte scuole sono rimaste chiuse e 16'000 studenti sono rimasti a casa.
Madrid oggi invece ha registrato una giornata di sole. Ma sono previste nuove nevicate, con forti venti e un ulteriore abbassamento della temperatura, praticamente su tutto il paese, ad eccezione dell'Andalusia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS