Navigation

Europa nella morsa del gelo, 18 morti in Polonia

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2010 - 19:19
(Keystone-ATS)

PARIGI - Temperature glaciali e abbondanti nevicate hanno seminato il caos nel centro-nord dell'Europa, con disagi nei trasporti ovunque, soprattutto in Gran Bretagna e Germania. L'ondata di gelo ha fatto molti morti, ma il bilancio più drammatico viene dalla Polonia, dove 18 persone, soprattutto senza tetto, sono morte per il freddo.
In Polonia le temperature sono scese a -17 gradi oggi, dopo il record di -33 registrato martedì. L'aeroporto Chopin di Varsavia ha funzionato a singhiozzo per tutto il giorno, mentre la neve continua a cadere risparmiando solo in parte il sud del paese. Circa 20.000 persone sono rimaste senza acqua calda nè riscaldamento dopo il guasto della centrale elettrica di Leszno, presso la capitale.
Sei persone sono morte in Repubblica ceca, quattro in Lituania. Ovunque sono stati registrati disagi nei trasporti, come a Londra dove, dopo pesanti nevicate, l'aeroporto di Gatwick è rimasto chiuso per il secondo giorno consecutivo e lo resterà ancora fino ad almeno domani mattina, così come gli scali di Edimburgo, Southampton, Doncaster e Jersey. Centinaia gli automobilisti bloccati sulle strade innevate, come in molte regioni della Francia, dove ancora 32 dipartimenti sono in stato di allerta maltempo.
Il maltempo si è abbattuto la notte scorsa anche sul nord dela Germania. I berlinesi si sono svegliati con circa 10 cm di neve. Per le prossime ore sono state previste temperature ancora più fredde, con picchi fino a -20 in certe regioni. La neve ha provocato forti disagi al traffico aereo, ferroviario e automobilistico. Decine di voli sono stati annullati da Monaco e Berlino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.