Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Conchita Wurst, la drag queen con il volto barbuto, ha vinto stanotte per l'Austria l'edizione 2014 di Eurovision a Copenaghen. La cantante, 25 anni, all'anagrafe Tom Neuwirth, ha battuto tutti secondo i pronostici, dopo aver monopolizzato l'attenzione della vigilia per la sua eccentricità oltre che per il talento vocale. Il ticinese Sebastiano Paù-Lessi, alias Sebalter, ha ottenuto il tredicesimo posto.

Con "Hunter of stars" (Cacciatore di stelle) l'autore e compositore Sebalter, 28enne di Giubiasco, ha ottenuto il miglior risultato per la Svizzera dal 2005. In quell'anno la Svizzera era però rappresentata dal gruppo di ragazze estoni "Vanilla Ninja" che si erano piazzate all'ottavo posto.

Sebalter è stato il quarto svizzero dal 2004 a superare la semi-finale. Prima di iniziare nel 2012 la carriera da solo, il giovane era violinista nel gruppo folk ticinese dei Vad Vuc.

Conchita Wurst ha trionfato nella finale a 26 di Eurovision 2014 - 59/ma edizione della competizione canora paneuropea - sulle note di "Rise Like A Phoenix", in un clima di festa molto colorato e fra lo sventolare delle bandiere austriache. Il successo è stato decretato da 290 voti.

Seconda l'Olanda (con 'Calm after the storm', cantata da The Common Linnets) e terza la Svezia (con 'Undo', interpretata da Sanna Nielsen). A organizzare la 60/ma edizione di Eurovision, nel 2015, dovrà essere ora - da regolamento - l'Austria.

SDA-ATS