Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf deplora "una perdita progressiva del senso del compromesso" in Svizzera.

A forza di voler sempre e ad ogni costo far trionfare il proprio punto di vista, si ostacola il sistema della concordanza, afferma in un'intervista pubblicata oggi dalla Schweiz am Sonntag.

Non siamo più coscienti del fatto che nel nostro sistema politico non funziona il "tutto bianco" o il "tutto nero", rileva la ministra delle finanze, precisando tuttavia di avere ancora fiducia nel sistema della concordanza a livello governativo.

Secondo Widmer-Schlumpf le discussioni politiche evolvono sempre più nella direzione del "disfattismo permanente". Dobbiamo fare qualcosa contro la tendenza a mettere costantemente in dubbio le istituzioni del nostro Stato, afferma la ministra. "Gli attacchi di questo tipo non hanno mai risolto niente".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS