Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Pierin Vincenz

Keystone/GIAN EHRENZELLER

(sda-ats)

L'ex numero uno della banca Raiffeisen Pierin Vincenz è stato scarcerato dopo tre mesi e mezzo di detenzione preventiva. Lo ha annunciato stamane la Procura del canton Zurigo.

Vincenz era stato arrestato lo scorso 27 febbraio. La magistratura zurighese aveva avviato un procedimento penale per amministrazione infedele dopo la denuncia sporta in dicembre da Aduno, società di servizi finanziari zurighese di cui Vincenz era presidente del Consiglio d'amministrazione.

Vincenz ha subito criticato la lunga carcerazione preventiva - in tutto 106 giorni - disposta contro di lui a suo dire in modo del tutto inatteso, definendola "inutile e del tutto sproporzionata". "Contesto le accuse mosse contro di me nel procedimento penale e mi difenderò con tutti i mezzi per controbatterle, aggiunge Vincenz in una dichiarazione diramata dalla sua agenzia di comunicazione.

Vicenz prosegue affermando di non augurare a nessuno quel che ha vissuto nelle ultime settimane. "Nonostante le circostanze sto abbastanza bene e ringrazio tutti coloro che in questi tempi difficili mi hanno sostenuto", conclude l'ex Ceo di Raiffeisen.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS