Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un ex membro di al-Qaida ha detto di aver sentito da un gruppo jihadista siriano che il capo della rete terrorista, l'egiziano Ayman al-Zawahri, lascerebbe libere le branche in ogni paese, compreso il Fronte al-Nusra in Siria, di slegarsi dall'organizzazione.

A dirlo, secondo il quotidiano panarabo al-Hayat, è Ayman al-Din, indicato anche come "spia dei servizi segreti britannici", secondo il quale al-Zawahri potrebbe decidere di sciogliere al-Qaida entro l'anno".

Secondo quanto riferisce il giornale, miliziani del gruppo jihadista siriano Ahrar al-Sham avrebbero riferito ad al-Din di avere sentito da membri del Fronte al-Nusr che al-Zawahri ha dato a loro e ad altri gruppi qaidisti nel mondo il permesso di "interrompere i legami diretti con al-Qaida e di decidere di fondersi con altri movimenti jihadisti". Tra questi, secondo una deduzione del quotidiano, figura anche lo Stato islamico (Isis).

Tuttavia, al-Zawahri avrebbe chiesto di "mantenere la leadership a livello mondiale di al-Qaida". Secondo al-Din, "vi sarebbe un piano che può portare allo scioglimento di al-Qaida entro quest'anno".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS