Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo gli ex giocatori della nazionale francese di calcio Claude Makelele e Patrick Vieira, ora tocca a un ex grande centrocampista dei "Bleus" rendere conto al fisco del suo paese, Marcel Desailly. Come indica il Foglio federale (FF) di oggi, la Svizzera ha deciso di concedere alla Francia assistenza amministrativa in ambito fiscale trasmettendo al fisco di Parigi documenti provenienti dall'UBS.

La decisione dell'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) può essere contestata entro 30 giorni con un ricorso al Tribunale amministrativo federale, si legge nella decisione dell'AFC pubblicata sul FF.

L'AFC non precisa le ragioni della richiesta d'assistenza amministrativa francese. Può trattarsi di un caso di frode o evasione fiscale, ma anche semplicemente di una questione di doppia imposizione di reddito o patrimonio, in base al trattato in materia in vigore tra la Svizzera e la Francia.

Marcel Desailly, nato il 7 settembre 1968 nel Ghana, è stato campione del mondo con la nazionale francese nel 1998 e campione europeo due anni più tardi. Ha vinto due volte la coppa campioni, prima col Marsiglia e poi col Milan; con quest'ultimo club ha vinto anche due campionati italiani. Dopo Milano, Desailly ha giocato anche nel Chelsea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS