Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Testa a testa in Olanda tra i Cristiano-democratici del CDA e i liberali del D66, calo degli euroscettici antieuro del PVV di Wilders: secondo il primo exit poll sulle europee pubblicato dalla tv Nos, al CDA andrebbero 5 seggi, al D66 4, al PVV solo 3 (-1 sul 2009).

Secondo l'exit poll 'definitivò pubblicato alle 21.30 da Ipsos per Nos Tv, il risultato dei cristiano democratici della CDA è stato corretto da 5 a 4 seggi, in piena parità con i liberali progressisti del D66 (all'opposizione nel Parlamento nazionale). Il CDA ne perderebbe quindi uno sul 2009 e i D66 invece ne guadagnerebbero uno. I liberali del VVD del premier Mark Rutte restano con i 3 seggi che avevano così come i laburisti del PVDA suoi alleati di governo. Calano di uno anche i Verdi (GroenLinks) e vanno a 2, la sinistra radicale del SP ne guadagna uno e sale a 3.

I conservatori del ChristenUnie/SGP restano, a sorpresa visto che erano dati sotto la soglia, con due eurodeputati, e il partito. Sorprendono il calo dell'euroscettico Wilders, che potrebbe anche essere scavalcato dal VVD, e il neonato partito dei pensionati Plus50 che invece conquista un eurodeputato

SDA-ATS