Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gigante petrolifero statunitense ha chiesto all'amministrazione di Donald Trump di essere esentata dalle sanzioni per chi fa affari con la Russia.

KEYSTONE/EPA/JUSTIN LANE

(sda-ats)

Il gigante petrolifero statunitense Exxon Mobil, il cui Ceo fino a poche settimane fa era il segretario di Stato americano Rex Tillerson, ha chiesto all'amministrazione di Donald Trump di essere esentata dalle sanzioni per chi fa affari con la Russia.

L'obiettivo - riporta il Wall Street Journal - è portare avanti un progetto di joint venture con il gruppo Rosneft, vicino al Cremlino, per la trivellazione del Mar Nero.

La richiesta era già stata avanzata da Exxon all'amministrazione di Barack Obama che non l'aveva presa in considerazione. Ora la proposta sarebbe stata nuovamente presentata al Dipartimento del tesoro. Un vicenda molto delicata sul fonte del conflitto di interessi e anche su quello dei possibili legami tra gli uomini di Donald Trump e Mosca, su cui sta indagando anche il Congresso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS