Navigation

Facebook: Wsj; trema Libra, sostenitori rivedono partecipazione

Fra le società che sostengono Libra ci sono Visa e Mastercard (foto d'archivio) KEYSTONE/AP/KEITH SRAKOCIC sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2019 - 14:56
(Keystone-ATS)

Alcune delle società che hanno inizialmente aderito a Libra, la criptovaluta di Facebook, stanno rivedendo il loro coinvolgimento nell'iniziativa in seguito alle critiche avanzate dalle autorità negli Stati Uniti e in Europa.

Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali la spaccatura sul fronte dei sostenitori e la loro riluttanza a uscire allo scoperto temendo di finire nel mirino delle autorità sta creando non pochi problemi a Libra.

Il 14 ottobre è in calendario a Ginevra un incontro dei rappresentanti di tutte le società che sostengono Libra, fra le quali ci sono Visa e Mastercard. Nel caso di defezioni fra i sostenitori sarebbe più difficile per Facebook convincere i consumatori ad abbandonare le loro valute tradizionali per scegliere Libra. Senza una rete di partner finanziari inoltre sarebbe più difficile far accettare la criptovaluta come forma di pagamento.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.