Navigation

Facebook rimuove account russi, rischio interferenze voto Usa

Facebook rimuove account russi per il rischio di interferenze elettorali negli Stati Uniti (foto simbolica) KEYSTONE/AP/Richard Drew sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2020 - 12:12
(Keystone-ATS)

Facebook ha annunciato di aver rimosso tre reti di account falsi che sono risultati in parte collegati all'intelligence russa e alla fabbrica di troll di San Pietroburgo accusata di interferenze nelle presidenziali Usa del 2016.

"Sebbene non abbiamo visto le reti che abbiamo rimosso oggi prendere di mira direttamente le elezioni Usa del 2020, esse sono collegate ad attori associati in passato alle interferenze elettorali negli Stati Uniti", comprese quelle del 2016, ha spiegato Facebook.

Lo smantellamento della rete più grande ha portato alla rimozione di 214 profili Facebook, 35 pagine, 18 gruppi e 34 profili Instagram.

"La nostra indagine ha collegato questi cluster all'esercito russo, compresi i servizi di intelligence militare", si legge nella nota di Facebook. La rete pubblicava contenuti di tipo politico soprattutto su Siria e Ucraina, ma anche su Turchia, Giappone, Georgia, Armenia, Bielorussia. Moldavia, Regno Unito e Usa.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.