Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Fallimenti aziendali: aumentano in settembre

In leggero aumento a settembre i fallimenti aziendali

KEYSTONE/GAETAN BALLY

(sda-ats)

Aumentano i fallimenti aziendali in Svizzera: in settembre 449 imprese sono state oggetto di un procedimento per insolvenza, il 3% in più dello stesso mese del 2017, stando alle cifre diffuse oggi dalla società di informazioni economiche Bisnode.

Ai fallimenti per insolvenza vanno poi aggiunti quelli per lacune nell'organizzazione (articolo 731b del Codice delle obbligazioni): il numero complessivo sale così a 617.

Bisnode non fornisce dati disaggregati regionali per il solo mese di settembre, che sono per contro disponibili per quanto riguarda l'insieme dei primi nove mesi dell'anno. Nel periodo indicato le bancarotte per insolvenza sono state 3580 in Svizzera, con una progressione del 3% su base annua. Il Ticino registra una diminuzione dell'1% a 293, mentre nei Grigioni si è assistito a una contrazione del 15% a 55.

Nascono però anche nuove imprese: complessivamente le nuove iscrizioni a livello svizzero sono state 31'970 nel periodo gennaio-settembre, un dato percentualmente stabile. Il Ticino presenta una progressione del 3% a 1708. Il cantone sudalpino rimane peraltro una delle zone elvetiche più dinamiche sotto questo aspetto, superato solo da Zurigo (5724 iscrizioni, percentuale invariata), Vaud (3259, invariata), Ginevra (2756, +3%), Berna (2536, -2%), Argovia (1923, -3%) e Zugo (1881, +21%). Staccati sono i Grigioni (678, -3%).

Per il solo mese di settembre le nuove iscrizioni a livello elvetico si sono attestate a 3080 (-7%). Anche in tale ambito non vi sono dati regionali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.