Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo il calo tra il 2010 e il 2013, il ricorso alla procreazione medicalmente assistita in Svizzera è risultato leggermente in rialzo nel 2014: ne hanno usufruito 6269 coppie. Il 72% delle gravidanze ha potuto essere portato a termine, dando al mondo 1955 bambini.

Le cifre sono leggermente più elevate rispetto a quelle del 2013, ma rimangono comunque inferiori rispetto a quelle registrate tra il 2009 e il 2012, precisa un comunicato odierno dell'Ufficio federale di statistica (UST).

Rispetto al 2013, il numero di donne che nel 2014 hanno iniziato un trattamento per la fecondazione in vitro è aumentato del 7%, mentre il totale di quelle sottoposte al trattamento è invece aumentato soltanto dell'1%. In entrambi la cifra rimane inferiore rispetto al 2012.

La procreazione assistita ha portato alla gravidanza nel 37% dei casi, e il numero dei bambini nati vivi è aumentato del 3% rispetto al 2013. 1648 (84%) sono nati da coppie residenti in Svizzera.

Il 17% dei parti è stato plurigemino: 272 gemellari e 8 trigemini, pari a un tasso nove volte superiore a quello dell'insieme delle nascite.

L'età media delle donne che hanno iniziato un trattamento nel 2014 era di 36, quella dei loro partner di 40 anni. Il 6% delle coppie ha fatto ricorso a una donazione di sperma.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS