Navigation

Fed: Greenspan, piano acquisti non ha centrato obiettivi

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 ottobre 2014 - 19:05
(Keystone-ATS)

Il piano di acquisto di asset della Fed non ha centrato i suoi obiettivi: ha avuto un "grande successo" nell'aumentare i prezzi degli asset ma non nello stimolare la domanda nell'economia reale. E ora che verrà ritirato è impossibile che non causi turbolenze sui mercati finanziari. Lo afferma l'ex presidente della Fed, Alan Greenspan, colui che da molti è considerato l'architetto della bolla immobiliare esplosa nel 2008.

Intervenendo al Council of Foreign Relations, Grenspan risponde "no" a chi gli chiedeva se fosse rammaricato per non aver fatto di più quando era alla Fed per fermare le bolle finanziarie che hanno preceduto la crisi: le banche centrali - spiega Greenspan - possono evitare le bolle solo a fronte di elevati costi economici, "l'unica strada è quella di colpire l'economia". E Greenspan ammette che questo era un passo che non ha voluto compiere quando era alla Fed.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.