Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Le autorità di regolamentazione devono completare gli sforzi per rafforzare la resistenza del sistema finanziario globale": lo ha detto la presidente della Fed, Janet Yellen.

La Yellen ha anche indicato che non c'è necessità di cambiare l'attuale politica monetaria per affrontare le preoccupazioni sulla stabilità finanziaria, anche se un livello basso dei tassi può aumentare la tendenza ad assumere più rischi, ha aggiunto.

Per la presidente della banca centrale americana, dunque, la leva dei tassi di interesse non può essere lo strumento prioritario per governare i rischi e gli eccessi nel settore finanziario, che devono piuttosto essere affrontati con strumenti regolatori. Mentre l'obiettivo principale della politica monetaria - ha ribadito - deve rimanere quello di "garantire la stabilità dei prezzi e il massimo dell'occupazione".

"La politica monetaria ha limiti significativi come strumento per promuovere la stabilità finanziaria", ha affermato la Yellen, spiegando come "i suoi effetti sulle vulnerabilità del sistema finanziario non sono ancora ben compresi e sono meno diretti rispetto ad un approccio regolatorio e legato alla vigilanza".

Per la presidente della Fed, quindi, l'approccio "macroprudenziale" (definito come un mix di vigilanza, controllo dei livelli di capitale e di liquidità delle banche e creazione di riserve finanziarie contro i fallimenti) "deve giocare un ruolo primario" per risolvere i problemi del sistema finanziario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS