Navigation

Fed lascia invariati tassi fra 0 e 0,25%

La Fed prevede di non alzare i tassi almeno fino al 2023. Keystone/AP/Alex Brandon sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 settembre 2020 - 20:27
(Keystone-ATS)

La Federal Reserve lascia invariati i tassi di interesse nell'ultima riunione prima delle elezioni americane. Il costo del denaro resta fermo fra lo 0 e lo 0,25%.

La Fed lascerà i tassi vicino allo zero fino a quando non sarà raggiunta la massima occupazione, afferma la banca centrale americana, segnalando che i tassi dovrebbero restare ai livelli attuali per i prossimi tre anni, almeno fino al 2023.

Secondo la Fed l'economia americana si contrarrà quest'anno del 3,7% con un tasso di disoccupazione al 7,6% e un'inflazione all'1,2%. Per il 2021 il rimbalzo del pil è stimato fra il 3,6 e il 4,7%, meno del 4,5-6,0% previsto in giugno.

"L'attività economica e l'occupazione sono migliorate negli ultimi mesi ma restano ben al di sotto dei livelli di inizio anno", spiega la Fed impegnandosi a "usare tutti gli strumenti a sua disposizione a sostegno dell'economia".

La strada della ripresa "dipenderà significativamente dall'andamento del virus. La crisi sanitaria continuerà a pesare sull'attività economica, l'occupazione e l'inflazione nel breve termine, e pone rischi significativi all'outlook economico di medio termine".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.