Navigation

Fed pronta a chiedere acquisto titoli tossici

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 agosto 2010 - 20:54
(Keystone-ATS)

ROMA - La Federal Reserve di New York sta valutando se imporre alle banche americane il riacquisto dei titoli che l'istituto centrale ha dovuto acquistare nel salvataggio di bear Stearns e American International Group.
"Siamo coinvolti in vari sforzi collegati all'esercizio dei nostri diritti di investitori nei titoli garantiti da mutui e nelle obbligazioni collateralizzate", ha scritto il portavoce della Fed di New York Jack Gutt in un messaggio di posta elettronica pubblicato dalla Bloomberg. E fra le possibili misure figurano "quelle che richiedono alle società che hanno impacchettato quei titoli inesigibili di riaquistarli".
La Fed di New York ha in bilancio 69,1 miliardi di dollari di titoli fatti conferire in tre società veicolo fondate per il salvataggio di Aig e Bear Stearns nel 2008. Fra queste, la società Maiden Lane comprò 30 miliardi di titoli di Bear Stearns, rifiutati da JP Morgan quando questa acquistò la finanziaria sull'orlo della bancarotta. Il resto degli asset è stato conferito a Maiden Lane II e Maiden Lane III per il salvataggio di Aig.
Fra gli emittenti dei titoli, spesso inesigibili, che le tre società hanno in portafoglio figurano istituti come Countrywide, acquistata da Bank of America, Goldman Sachs e Ubs.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.